Orifiamma – Recensione

Il re è morto senza lasciare eredi. Le famiglie più influenti del regno sono in lotta per conquistare il potere e assicurarsi la successione al trono. Intrighi, tradimenti, omicidi … Sei pronto ad utilizzare ogni mezzo necessario per garantire il successo della tua famiglia e diventare il nuovo re?

Ecco la breve cornice storica di Orifiamma, gioco di Adrien & Axel Hesling, edito in Italia dalla MS edizioni. Orifiamma è un gioco di carte di strategia e bluff, dove un gruppo di 3-5 giocatori dovrà competere per ottenere più onore possibile prima della fine della partita e diventare il nuovo re di Francia.

L’Orifiamma (Oriflamme, dal latino aurea flamma, fiamma d’oro) era lo stendardo reale dei Re di Francia.

Setup

  • ogni giocatore sceglie una casata e prende le 10 carte Personaggio
  • distribuite un segnalino Onore a ciascun giocatore
  • consegnate il segnalino del Primo Giocatore al più anziano
  • di comune accordo decidete la direzione del segnalino Risoluzione
  • ogni giocatore scarta casualmente 3 carte Personaggio

A questo punto la partita può avere inizio.

Regolamento

Ogni Round è diviso in due fasi:

  • Fase Posizionamento

A turno, partendo dal primo, ogni giocatore posiziona una carta coperta sul tavolo. Se sono già presenti carte il giocatore deve posizionare la propria carta o all’estrema sinistra o all’estrema destra rispetto alle altre.

Pila di carte: A partire dal secondo Round di gioco è possibile giocare una carta SOPRA una delle proprie carte già in gioco, a prescindere che sia rivelata o meno. Finché una carta è coperta, durante la Fase Risoluzione non può essere rivelata, non accumula segnalini Onore aggiuntivi, non attiva la propria abilità, non fa ottenere eventuali punti Onore posizionati sopra e non può essere presa di mira dall’abilità della carta di un altro giocatore. Non c’è un limite al numero di carte che possono formare una pila di Carte.

  • Fase di Risoluzione

Osservando la direzione di Risoluzione i giocatori iniziano uno dopo l’altro a scegliere se rivelare una propria carta o lasciarla coperta. Se si decide di non rivelarla, la carta rimane coperta e viene posizionato un segnalino Onore su di essa. Se invece il giocatore sceglie di attivarla, mostra la carta, ottiene gli eventuali punti Onore accumulati su di essa (anche nessuno; la carta può essere attivata anche nel turno in cui è stata messa in gioco) e attiva l’effetto della carta. La maggior parte delle carte Personaggio, una volta rivelate, rimangono in gioco per i Round successivi, altre, invece, andranno scartate dopo la risoluzione. Una volta che ogni giocatore ha deciso, in ordine, il destino delle sue carte sulla Linea di Influenza, passate il segnalino Primo Giocatore in senso orario e iniziate un nuovo Round partendo dalla fase di Posizionamento.

Alla fine del sesto Round il giocatore con più punti Onore è dichiarato il vincitore e incoronato nuovo re di Francia.

Abilità dei Personaggi

Per comodità, ecco un’immagine delle varie carte Personaggio di Orifiamma, con una descrizione dettagliata a fianco. Successivamente andrò ad analizzare nel dettaglio alcune strategie, consigli e possibili combo con questi Personaggi. 

Considerazioni

Componenti e prezzo

I componenti non hanno nulla di eccezionale. Stiamo parlando di un gioco che comunque troviamo tranquillamente al di sotto dei venti euro, inoltre la componentistica non è molta, infatti, a parte le carte Personaggio, avremo a disposizione solo i segnalini Onore e il segnalino Direzione, fatti comunque di cartone spesso. Le illustrazioni sono davvero belle, ricordano leggermente l’ambientazione del Trono di Spade. Semplicemente non c’è molto da abbellire o migliorare, è un gioco basato sulla giocabilità e non sulla qualità o quantità dei componenti.

Scalabilità e target

La scalabilità è ottima per qualsiasi quantità di giocatori, ovviamente con meno partecipanti avremo più sotto controllo la situazione durante la partita. Il target è davvero per tutti per quanto riguarda la complessità, le regole sono semplici da spiegare, e, già dopo la prima partita, il gioco scorre veloce anche con più persone al tavolo. A mio parere però, Orifiamma reclama un certo tipo di gruppo di giocatori: un gruppo in cui ogni partita è affrontata con la lama tra i denti, a suon di imboscate, trucchetti e uccisioni continue; non è un gioco per timidi o deboli di cuore. Inoltre pur avendo un regolamento molto semplice, le combo possibili sono molte e davvero belle. Già dopo la prima partita capirete che c’è un piccolo mondo che si cela al di sotto di questo gioco da tavolo.

Longevità e rigiocabilità

La longevità non grida al miracolo, tenendo presente che le dieci carte sono sempre le stesse. A causa dello scarto di inizio partita, di tre carte Personaggio casuali, la rigiocabilità aumenta leggermente, poiché dovremo gestire ogni partita con risorse diverse, e, alcune volte, senza carte Personaggio quasi indispensabili. Ma non temete, perché la vittoria è sempre raggiungibile, starà a voi trovare la giusta strategia e le migliori combo, mischiate ad un pizzico di bluff, per superare gli avversari.

Guida Strategica

In questo paragrafo andrò ad analizzare in particolare alcune carte Personaggio che usate in maniera particolare possono far nascere combo molto interessanti. Inizio subito col dire che non starò qui a descrivere minuziosamente ogni possibile combo o strategia, non solo perché sarebbe un lavoro lungo e probabilmente noioso, ma anche per lasciarvi un pizzico di fantasia e scoperta nella ricerca di nuove. Il mio scopo sarà quello di accompagnarvi mano nella mano nella scoperta di questo mondo, andando a mostrarvi la base per un metodo di ragionamento per la costruzione di una buona strategia, oltre ad andare a svelare alcune particolari interazioni tra le carte Personaggio.

Ma non indugiamo oltre ed iniziamo!

Cominciamo subito con uno degli aspetti più particolari e interessanti di Orifiamma, oltre che difficilmente compresi e utilizzati:

La Pila di Carte

Molti giocatori alle prime armi, saranno restii nell’utilizzarla, o semplicemente non comprenderanno a pieno il potenziale di questa particolare regola. Parlo in questo modo, poiché sono cascato anche io in questo fraintendimento. Ma andiamo con ordine: la pila di Carte non serve solo a proteggere le vostre carte da possibili attacchi, badate bene; essa infatti vi permetterà di oltrepassare la fila di carte avversarie durante i turni a venire. Un esempio: giocate in quattro, e già al terzo turno sono presenti numerose carte in fila, al centro probabilmente sono situate possibili Cospirazioni, un Erede o una Spia fastidiosa, bene, per arrivare a bersagliarle senza l’ausilio dell’Assassino, potete porre un bel Soldato tra le linee nemiche e fare piazza pulita. Un altro modo di utilizzarla, è quello di attivare a catena una serie di carte; “non c’è limite al numero di carte che compongono una Pila”. Inoltre se la carta viene attivata e poi scartata, esempio con l’Assassino o con il Decreto Reale, anche la carta sotto potrà essere attivata.

Andiamo ora ad analizzare le carte Personaggio e alcune possibili combo interessanti.

Decreto Reale

Una delle carte Personaggio forse meno usate e meno comprese. L’abilità del Decreto Reale è quello di spostare una qualsiasi carta sulla Linea di Influenza. Ma cosa significa? Potete spostare una qualsiasi carta vostra o di un avversario nella posizione che più vi avvantaggia, inoltre se spostate una carta che era prima del Decreto Reale in una posizione antecedente, essa si riattiverà, o addirittura potrà collezionare un altro segnalino Onore su di essa. Questa possibilità può funzionare anche al contrario, esempio: potete sostare una carta Personaggio di un avversario prima del Decreto Reale, così facendo essa non si attiverà, quindi potreste non far attivare un Soldato scomodo, oppure non far attivare una  possibile Cospirazione l’ultimo Round, non facendo prendere ad un’avversario il doppio dell’Onore. Oltre a ciò, il Decreto Reale viene scartato una volta attivato, quindi può essere usato comodamente anche in Pila.

Senza Volto-Erede-Decreto Reale

Ecco una delle possibili Combo interessanti. Ovviamente ogni Combo ha bisogno del giusto tempismo e posizionamento: posizionando in ordine Erede e Senza Volto, avrete la possibilità di ottenere immediatamente quattro segnalini Onore. Ma con un Decreto Reale potrete poi spostare il vostro Erede in una posizione successiva, attivandolo nuovamente, ottenendo in un solo turno sei punti Onore, con solo tre carte!

Soldato-Imboscata-Decreto Reale

Questa Combo è un po’ più difficile, poiché ha bisogno del giusto tempismo e anche dell’ausilio di una carta Personaggio di un avversario: il Soldato. Posizionando la vostra Imboscata alla fine della Linea di Influenza, potete sfruttare il Decreto Reale per spostare un Soldato avversario nell’ultima posizione della Linea di Influenza. Quando sarà il suo turno, il Soldato avrà solo la vostra Imboscata adiacente, dovendola uccidere per forza. Così facendo otterrete quattro punti Onore facili, e lo scarto di una carta scomoda nemica. 

Cospirazione-Decreto Reale

Una delle carte più importanti e ricercate, forse è proprio la Cospirazione. Carta con un potenziale elevato, ma che va protetta con altre carte o con bluff, poiché sarà uno dei principali bersagli dei vostri avversari. Cercare di proteggere e nascondere la vostra Cospirazione con l’Imboscata sarà una delle vostre priorità, ma se quest’ultima sarà rivelata, la Cospirazione sarà indifesa contro possibili attacchi. Riuscire a portare fino all’ultimo turno una Cospirazione non è un compito facile, principalmente in un gruppo di giocatori esperti; un modo per sfruttare al massimo la sua abilità è quello di attivarla due volte nello stesso turno tramite il Decreto Reale. Una volta che avrà ottenuto il segnalino Onore, usate il Decreto Reale per spostare la Cospirazione subito dopo, per poterla così rivelare senza preoccupazioni. 

Le possibili Combo e strategie sono molte come potete vedere o semplicemente immaginare. Usate la vostra fantasia per trovarne sempre di nuove sbalordendo i vostri avversari.

Conclusioni

Orifiamma, vincitore del Festival des Jeux Cannes, è un titolo davvero da non perdere. Semplice, coinvolgente e veloce da intavolare. Dipendenza dalla lingua quasi nulla, con un target davvero vasto, e giocabile tranquillamente con gruppi ridotti o più ampi. Un ambientazione da Martin e con un gameplay che suscita ricordi alla Citadel, Orifiamma ammalierà molti di voi. Non fatevelo scappare!

Per acquistare i vostri giochi da tavolo vi consigliamo il nostro store di fiducia GET YOUR FUN

1 Mi Piace