Recensione – Elastium

Chiunque nella sua vita avrà provato a destreggiarsi con gli elastici, usandoli a mo’ di fionda! Crescendo ne abbiamo scoperto altri impieghi e utilizzi, spesso ci sono tornati utili per “raggruppare” carte e chiudere sacchetti vari dei nostri giochi da tavolo….

Ma avete mai pensato all’elastico come protagonista di un gioco da tavolo??

Elastium vi metterà alla prova utilizzando proprio piccoli e coloratissimi elastici!

SPECIFICHE: 

⏳| 20-40 min
👥| 2-4
👪| 8+
🖋| Yaniv Kahana, Oren Shainin
🎨| Alexander Rommel, Maxim Suleymanov
📆| Marzo 2020, in Italia grazie a DvGiochi
💰| 30€ Circa

Potete acquistare Elastium sul nostro store di fiducia con un piccolo sconto: GET YOUR FUN

IL GIOCO:

Elastium è un astratto a tutti gli effetti! All’interno della scatola troveremo una solida base 3D, che sarà la nostra plancia, dalla quale spunteranno i perni dove andremo a piazzare i nostri elastici. Il gioco è molto dinamico in quanto sono presenti ben 12 ambientazioni, fronte e retro, da poter fissare su questa base e giocare ogni volta a con uno scenario e un livello di difficoltà nuovi. Quattro sacchettini con all’interno gli elastici, di 4 colori differenti (100 in tutto), 50 cristalli energia, 50 carte, un tracciato segnapunti, 4 pedine che richiamano i colori degli elastici e una pedina bianca per tener traccia dei round.

Le regole non sono per nulla complesse e le partite possono essere anche abbastanza rapide.

Lo scopo del gioco è quello di fare più punti possibili, “accerchiando”, grazie agli elastici, tesori e cristalli presenti in ogni scenario.

In primis va scelto lo scenario con cui si intende giocare (per la prima partita è consigliato da regolamento utilizzare un determinato schema, cosi da poter iniziare a rodare la meccanica di gioco), il fonte e il retro dello scenario variano a seconda del numero dei giocatori.

In alto a sinistra, ogni scenario rappresenta un “riassunto” delle regole principali, che variano da scenario a scenario (ogni scenario è comunque spiegato in modo chiaro all’interno del regolamento):

  1. Numero scenario
  2. Numero giocatori
  3. Metodi consentiti per il piazzamento degli elastici sui perni
  4. Regole speciali dello scenario e/o punteggio
  5. Condizioni di fine partita

Sulle carte sono rappresentate le risorse naturali del mondo di Elastium, tali risorse verranno spese per agganciare i nostri elastici sui pioli. Ogni piolo, alla base, presenta un colore legato proprio a queste risorse.

Alcune delle carte verranno distribuite tra i giocatori (chi per primo inizierà, avrà il vantaggio di scegliere da dove partire a piazzare elastici, ma avrà diritto a meno carte risorsa) e rappresenteranno la nostra dotazione iniziale: dovremo basarci su tali risorse per preparare la prima mossa e decidere da quale piolo iniziare la nostra avanzata nello scenario. Le restanti carte invece andranno posizionate a fianco alla plancia in un mazzo coperto, di cui andranno scoperte e messe a disposizione di tutti le prime 5 carte (che andranno via via rimpiazzate ogni volta che ne verrà presa una). I cristalli di energia verranno accantonati in una riserva a fianco alla plancia, non vengono distribuiti tra i giocatori.

A turno ogni giocatore può scegliere di svolgere 2 azioni, nell’ordine che preferisce:

  1. Pesca 2 carte dal mazzo risorse naturali posto vicino alla plancia
  2. Piazza un elastico

Nel pescare dal mazzo risorse, si può scegliere di prendere le 2 carte, sia tra quelle già scoperte sul tavolo, sia dalla cima del mazzo, oppure anche una e una. Non esiste un limite alle carte che si possono tenere in mano.

Quando arriva il momento di piazzare il primo elastico, bisognerà sempre partire da uno dei pioli evidenziati da un alone giallo intorno (si partirà però da quelli più vicina al lato del tabellone dove siamo seduti) e nel turno successivo dovremmo obbligatoriamente ripartire da un piolo già agganciato da un nostro elastico precedentemente.

Si possono agganciare quanti pioli si vuole, l’importante è rispettare le regole di piazzamento di quello scenario, e avere le risorse necessarie per agganciare ogni piolo. Ogni volta che andremo a fissare i nostri elastici su pioli che corrispondono alle carte risorsa nella nostra mano, tali carte andranno scartate, tutte tranne i pioli dove già abbiamo agganciato in precedenza nostri elastici. Nel caso invece finiamo con l’agganciare un piolo dove già è presente l’elastico dell’avversario, quella carta risorsa andrà data a lui. Possiamo utilizzare 2 carte della stessa risorsa come jolly, per agganciare un piolo di cui non possediamo tale risorsa. Posizionando gli elastici andremo a racchiudere aree di terreno dove saranno presenti monete d’oro (che equivalgono a punti vittoria immediati da segnare sul tracciato) e/o cristalli energia che potremo prendere dalla riserva generale e diventeranno ora di nostro possesso. Tali cristalli possono essere spesi per guadagnare un’azione aggiuntiva, a scelta, ad ogni turno.

Se piazzando i nostri elastici, finiamo con il racchiudere un’area molto grossa, tutto ciò che è all’interno di tale area, viene immediatamente “guadagnato” da noi!

Il fine partita dipende dallo scenario scelto, alcuni presentano un tot di round fissi da giocare, alla fine dei quali si calcolano i punti e chi ha realizzato il miglio punteggio vince, in altri sono presenti delle condizioni da soddisfare per vincere. Ogni 3 cristalli energia rimasti nella tua mano a fine partita, possono esser tramutati in 1 pt vittoria.

IMPRESSIONI FINALI:

I componenti sono davvero ottimi! La base 3D è solida, così come i pioli che non rischiano di “spezzarsi” sotto la pressione degli elastici. I vari scenari sono stampati su una carta spessa, non c’è il rischio che si rovinino e la grafica è davvero accurata. Se vi venisse il dubbio che gli elastici potrebbero spezzarsi mentre giocate, difficilmente si corre quel rischio. Il materiale utilizzato è davvero di ottima qualità! Nella peggiore delle ipotesi, se proprio dovesse rompersi qualche elastico, tenete conto che ogni giocatore ne ha in dotazione davvero tanti, non si riescono mai ad usare tutti in una partita, quindi sicuramente ne sono stati aggiunti in più appunto come eventuale scorta.

Elastium è sicuramente uno di quei giochi che si può facilmente proporre a tutti, con regole che si spiegano e apprendono in 2 minuti, colorato e divertente, fa la sua bella figura sia tra i giocatori più esperti che tra quelli non molto propensi ai giochi da tavolo. Il suo vero punto di forza è senza dubbio l’originalità, si è visto molto raramente un gioco da tavolo con componente principale l’elastico.

Il fatto di avere plance adatte a ogni numero di giocatori, fa si che il gioco scali sempre in modo ottimale, anche in sole 2 persone! L’interazione tra giocatori è alta, basta piazzare bene un elastico per mandare a monte la strategia avversaria. La fortuna incide poco nel gioco, riguarda solo il momento della “pesca delle risorse”, l’alea può comunque esser raddrizzata grazie allo strumento “carte Jolly”, se vogliamo.

Se proprio volessimo trovare il pelo nell’uovo per Elastium, possiamo dire che la scatola, essendo di dimensioni superiori rispetto agli standard dei giochi da tavolo, risulta un po’ scomoda per la sistemazione nei nostri scaffali e per un’eventuale trasporto in giro. Altra pecca, la base 3D non è dotata di piedini antiscivolo: potrebbe capitare che mentre si gioca, inavvertitamente si posti la base che, avendo il tracciato segnapunti intorno ad essa, può portare a uno spostamento involontario dei meeple sul tracciato segna punti.

Questa sua semplicità, unita all’originalità del tema, l’alta rigiocabilità e la possibilità di fare partire anche veloci rende questo titolo una valida aggiunta alla propria collezione, sicuramente più adatto a una serata in famiglia, o con gruppi di persone dove non si vuole cimentarsi in giochi troppo “pesanti”.

Pro:

– Componentistica ottima

– Meccanica originale ma al contempo semplice

– Adatto sia a neofiti che giocatori più esperti

– Alta rigiocabilità

– Ottima scalabilità sia in 2 che più giocatori

Contro: 

– Scatola di dimensioni extra, non comodissima per il trasporto e la sistemazione

– Giocando si rischia di spostare inavvertitamente i meeple sul tracciato segnapunti

2 Mi Piace