Arturo: Un compleanno da paura – Recensione

Oggi vestiremo i panni di “organizzatori di compleanni”! Ma ci troveremo ad organizzare un compleanno un po’ particolare….con una famiglia mostruosa!

Caratteristiche: 

⏳|15-30min
👨🏻‍🎓| Mario Papini
👥| 2 – 5
👪| 14+
📆| Settembre 2021 – ErgoLudo

Componenti: 

  • 35 carte famiglia (7 per giocatore)
  • 60 carte festa
  • 18 carte preparativi
  • 5 carte riassuntive fronte/retro
  • 1 carta compleanno
  • 1 carta pulizia
  • 1 blocco segnapunti
  • Regolamento

Setup:

Mescola le carte festa e suddividile in 6 mazzi da 10 carte ognuno. Metti questi mazzi sul tavolo, uno a fianco all’altro, con il lato del familiare visibile. 

Piazza le carte compleanno a sinistra dei mazzi e quella pulizia a destra dei mazzi dei familiari. 

Ogni giocatore prende 7 carte famiglia del colore che preferisce, mischiarle e distribuirle in fila, coperte, davanti a sé. Questo è il piano famiglia.

Mescola le 18 carte preparativi e pescarne un tot, in base al numero di giocatori. Tali carte andranno posizionate scoperte sul tavolo, e vi aiuteranno a modificare il piano famiglia. Quelle inutilizzate andranno rimesse nella scatola.

Scopo del gioco: 

Il piano famiglia sarà il mezzo attraverso il quale guadagneremo punti! In base ad esso dovremmo capire quali familiari ci conviene soddisfare, tenendo conto però che tutti i giocatori andranno ad accumulare carte nel mazzo compleanno, dove poi verranno conteggiati i punti. 

Diamo inizio alla festa!

Ogni giocatore, durante il suo turno, può svolgere una delle seguenti azioni:

  1. Attiva una carta festa
  2. Prendi una carta preparativi
  • Attiva una carta festa: Ogni familiare ha raffigurato sulla propria carta ciò che desidera. Scegli una carta festa dalla cima dei mazzi disponibili e (se possibile) prendi una sola copia dei vari oggetti che il familiare desidera. Hai soddisfatto il familiare! Metti gli oggetti sotto la carta compleanno e scarta il familiare. Se non sono presenti gli oggetti desiderati dal familiare scelto, gira la carta pescata e mettila al centro del tavolo: ora raffigura un oggetto disponibile per soddisfare i desideri dei familiari. Alcuni familiari, come la Tata e L’avo hanno delle meccaniche diverse.
  • Prendi una carta preparativi, piazzala davanti a te , e attivane l’effetto. Potrai effettuare questa scelta per un massimo di 3 volte in una partita. 

La festa giunge al termine…

Quando sul tavolo rimangono disponibili solo 3 mazzi di carte festa, la partita giunge al termine. Le carte rimaste sul tavolo vanno aggiunte alla pila degli scarti che si è formata nel corso della partita. 

Parte quindi il conteggio delle carte presenti sotto la carta compleanno, valido per tutti i giocatori, e la quantità andrà riportata nelle varie colonne della scheda segnapunti. I vari oggetti daranno punti a vari familiari. Si prosegue facendo la stessa cosa con le carte presenti sotto la carta pulizia. In questo caso però si terranno conto solo delle carte con una ragnatela sopra, e andranno annotate nella colonna della Tata. 

Ogni giocatore rivela le prime 3 carte del proprio piano famiglia, e ne riporta il punteggio ottenuto per ogni familiare. A questo, andrà sottratto il punteggio dell’ultimo familiare più a destra nel vostro piano famiglia. In più verranno assegnati punti bonus in base alla posizione in cui ci si è classificati. Alle volte, anche le carte preparativi fanno guadagnare punti extra.

Chi ha realizzato il punteggio più alto sarà il vincitore!

Le mie impressioni: 

“Arturo, un compleanno da paura” è a tutti gli effetti un set collection di carte. “L’originalità” sta nel fatto di dover rispettare il piano famiglia, che non può esser cambiato se non grazie alle carte preparativi, di cui dovremmo tener conto delle prime 3 carte, che ci faranno guadagnare punti, mentre l’ultima ci farà retrocedere nel punteggio. Non solo, dato che tutte le carte collezionate, anche quelle dei nostri avversari, finiranno in un unico mazzo, la nostra pianificazione potrebbe venire leggermente stravolta! Abbiamo apprezzato molto il tema nella sua particolarità, lontano dai classici collezione set fatti di frutta, sushi o cibarie varie.

La grafica delle carte (a cura di Guido Favaro) rende bene l’idea del tema “mostruoso/simpatico” del gioco.

Per affinare meglio la tattica e ottenere i risultati migliori, è richiesta anche un po’ di memoria, per il piano famiglia e gli oggetti desiderati e messi da parte dai vari familiari. 

Gioco adatto tranquillamente a ogni tipo di giocatore, sicuramente più adatto a neofiti e giocatori più piccoli. 

Il tema lo rende un perfetto gioco rapido e semplice da poter proporre, ad esempio, nella serata di Halloween! 

La scatola, piccola e compatta, ci permette di poterlo facilmente trasportare ed intavolare ovunque, visto che anche per il gioco in sé non sono richieste grosse superfici. 

Ammetto che il regolamento, seppur accompagnato anche da esempi, può, in alcuni punti, creare qualche dubbio.

Lo consiglio quindi a chi cerca un gioco di carte rapido, facile da imparare, adatto a famiglie, e che non richieda chissà quale impegno!


Per acquistare i vostri giochi da tavolo vi consigliamo il nostro store di fiducia GET YOUR FUN

3 Mi Piace