Calico – Recensione

Chi trova un gattino, trova un tesoro…

Coperte morbide e colorate, tanti bottoni e una miriade di coccolosi gattini. Questo è Calico, un gioco per 2-4 giocatori creato da Kevin Russ, edito dalla Flatout games e dalla Little Rocket games in Italia. In Calico dovremo tessere e cucire la nostra coperta di stoffa, cercando di accaparrarci più bottoni possibile e attirando l’attenzione di tanti soffici e carini gattini. Ma non fatevi distrarre dai colori sgargianti e i dolci disegni, perché questo titolo cela uno strategico da non sottovalutare.

Componenti

  • 24 tessere obiettivo
  • 108 tessere trapunta esagonali colorate
  • 4 plance giocatore a doppio strato
  • 6 tessere con motivi in ​​bianco e nero
  • 5 tessere punteggio gatto fronte-retro
  • 80 segnalini gatto
  • 1 sacchetto di stoffa
  • 1 blocchetto segnapunti
  • 52 bottoni
  • 1 tessera punteggio bottoni
  • 1 tessera Maestro della Trapunta
  • Regolamento

Regolamento in breve

Durante la preparazione dovrete scegliere tre gattini, e abbinare ad ognuno di essi due tipologie di fantasie; oltre a ciò dovrete scegliere tre obiettivi da posizionare negli appositi spazi. Fatto ciò, pescate due tessere a testa, create un mercato comune di tre tessere e decidete il primo giocatore. Ad ogni turno un giocatore dovrà posizionare dove vuole una tessera trapunta, e successivamente pescarne un’altra. Molto semplice fino a qui, infatti la vera bellezza di questo gioco sta proprio nella moltitudine di possibilità che avrete durante il piazzamento. Ogni volta che posizionerete tre tessere dello stesso colore, potrete collocare su una di esse un bottone, ottenendo così 3 punti vittoria. Se riuscirete a collocarne uno di ogni colore potrete collocare anche il bottone arcobaleno, ottenendo così altri 3 punti. Potrete, durante la partita, attirare anche alcuni gattini sulla vostra coperta. Per farlo basterà posizionare nel corretto ordine o un numero sufficiente di tessere adiacenti tra loro di una determinata fantasia. I gatti faranno ottenere più punti in base alla difficoltà. Ultimo ma non meno importante, potrete portare a termine i vari obiettivi sulla vostra coperta. In base alle tessere che circonderanno l’obiettivo potrete completarlo sia con i colori, sia con le fantasia o addirittura con entrambe. Facendo ciò, infatti, potrete ottenere davvero tantissimi punti, ma non sarà affatto semplice!  La partita termina quando non ci saranno più spazi disponibili sulla vostra coperta. Fatto ciò, contate i punti e il giocatore con il punteggio più alto è il vincitore.

Consigli di gioco

  • Cercate di puntare prima agli obiettivi, e con le tessere già piazzate costruite le combo per bottini e gattini
  • Ricordate che potete sfruttare le tessere usate sia per i bottini che per posizionare gattini!
  • Come vedrete già dalle prime partite, la dea bendata ha una certa importanza. Un consiglio che posso darvi per rendere il gioco ancora più strategico è quello di aumentare il numero di tessere in mano e al mercato. Per la precisione, tre tessere ad ogni giocatore e quattro al mercato comune, in modo tale da avere un ventaglio di scelte più ampio, rendendo il gioco meno casuale.
  • Provate gli scenari e le sfide nelle ultime pagine del regolamento! Renderanno il gioco ancora più interessante e longevo. Inoltre è presente anche una sorta di campagna a missioni, sicuramente non vi stancherete facilmente di questo gioco.

Caratteristiche

Longevità: il gioco presenta un’ottima longevità, grazie non solo alla grande quantità di materiali e combinazioni, ma anche alla presenza di vari scenari e sfide. Inoltre, è presente una modalità in solitario davvero impegnativa.

Componenti: sicuramente uno degli aspetti più belli di questo titolo. I materiali sono resistenti e fantastici al tatto. I disegni e i colori danno un tocco davvero stupendo una volta intavolati.

Scalabilità: In questo caso è un po’ difficile sbilanciarsi, poiché il gioco gira bene davvero con qualsiasi numero di giocatori. Probabilmente con più giocatori al tavolo si avrà meno controllo sul mercato, ma il numero elevato di tessere e le possibili configurazioni non rende frustrante questo aspetto.

Interazione: unica pecca di questo titolo probabilmente. Purtroppo l’interazione dei giocatori sarà davvero bassa, quasi al pari di un solitario di gruppo. Potremmo, infatti, “ostacolare” i nostri avversari solo prendendo possibili tessere per loro importanti, anche se ciò renderà il gioco fin troppo pesante.

Conclusione

Calico è stato una sorpresa già dalla prima partita. A prima vista, con i suoi colori sgargianti e i disegni carini e pucciosi, sembrerebbe un altro semplice gioco per famiglie, ma come dice il proverbio, l’abito non fa il monaco. Calico è un fantastico astratto, ben curato non solo nella grafica ma anche nelle meccaniche. Un puzzle game per nulla scontato che vi porrà di fronte a numerose scelte fin dal setup. Ovviamente alcuni difetti non mancano, come ad esempio la completa assenza di interazione tra i giocatori, abbastanza comune in questa tipologia di gioco. Anche la dea bendata avrà la sua parte, infatti una forte componente aleatoria, data dalla pesca delle tessere stoffa, sarà presente durante tutta la partita, facendo, in molti casi, sfumare fantastiche strategie da voi pianificate. Detto ciò, Calico risulta comunque un piccolo gioiellino, che ha scalato le classifiche dei migliori giochi astratti in circolazione. È riuscito ad ottenere tanto successo, non solo grazie alle sue meccaniche semplici seppur strategicamente profonde, ma anche grazie alla presenza di una buona longevità di gioco, data da aggiunte come scenari, campagne e una modalità in solitario, davvero non scontate in titoli del genere . Se vi piacciono i gatti e i puzzle game, beh, questo è il gioco che fa per voi!


Per acquistare i vostri giochi da tavolo vi consigliamo il nostro store di fiducia GET YOUR FUN

2 Mi Piace