Recensione Deckscape – Ciurma vs Ciurma

Ah corpo di mille balene!
Avete appena saputo dell’esistenza di un magnifico tesoro da depredare, ma a quanto pare non siete gli unici, maledizione!

INFORMAZIONI
Deckscape è una escape room tascabile, la prima COMPETITIVA a squadre da 2 a 6 giocatori, edita da DV Giochi e realizzata da Martino Chiacchiera e Silvano Sorrentino, autori noti per le precedenti versioni di Deckscape e Decktective.
In questa recensione, come sempre, non ci saranno spoiler per permettervi di giocare in piena tranquillità.
Il gioco fa parte di una collana di titoli “Deckscape”, e non serve giocare ai suoi predecessori per godersi questa esperienza.
(Vi consiglio di giocarli tutti, ne vale la pena)
Forse si è capito, amo particolarmente le escape room, perchè permettono di mantenere il cervello in movimento e di metterti alla prova, ne ho giocate tante, ma è la prima volta in assoluto che ne provo una a squadre!
Non è richiesto l’utilizzo di un’applicazione, quindi mettete il telefono in tasca e giocate senza pensieri.

CONTENUTO
Aperta la scatola ci troviamo di fronte ad un mazzetto di 64 carte, di una discreta dimensione e con delle bellissime e coloratissime illustrazioni piratesche curate da Alberto Bontempi.
Una volta aperto, il gioco ci avvisa di non mescolare il mazzo e di voltare le carte solo quando ci sarà chiesto.
Sono presenti 3 tipi di carte di 3 colori differenti:
● Le carte rosse e blu: su queste carte ci saranno illustrati gli enigmi, ogni
enigma ha sempre due carte, una per squadra (simili, non uguali, in modo da potersi concedere di parlare ad alta voce con i compagni senza che la
squadra avversaria senta i vostri piani malefici)
● Le carte Marroni: su queste carte troviamo le soluzioni sul retro degli enigmi.
● Le carte Gialle: vanno pescate solo dalla squadra che ha vinto l’enigma a cui
si riferisce la carta, su essa sono raffigurati un numero di dobloni a seconda della difficoltà dell’enigma che la squadra ha ottenuto come ricompensa, (vi consiglio di mantenere segreto il numero di dobloni in vostro possesso)

GAMEPLAY (NO SPOILER) e CONSIDERAZIONI
I giocatori si dovranno dividere in due squadre diverse, una di colore rossa e una di colore blu e questa volta non dovranno cooperare per sconfiggere “il gioco” ma salpare su due galeoni diversi per accaparrarsi il tesoro di barbanera e ogni duello sarà decisivo per accrescere il proprio gruzzoletto di monete.
Quindi abbiamo detto che si gioca in squadre, ma se non siete in un numero pari per avere delle squadre bilanciate, per esempio una squadra ha 3 persone ed un’altra
2? Niente paura perchè il gioco prevede che la squadra sotto organico avrà un piccolo regalino ad inizio partita.
Una cosa che non amo particolarmente in questa tipologia di giochi è la corsa contro il tempo, alcuni deduttivi richiedono di compiere determinate missioni in un tempo specifico. Es: Disinnesca la bomba in 60 minuti, scappa dall’edificio in 60 minuti ecc..
In “Ciurma vs Ciurma” non si dovrà restare nei 60 minuti ma cisi può prendere tutto il tempo che si vuole, a costo di non essere troppo lenti altrimenti la squadra
avversaria potrebbe arrivare alla soluzione prima di voi!
Il gioco è composto da una serie di enigmi che dovranno essere risolti contemporaneamente dalle due squadre, chi arriva prima prende il bottino (la carta gialla) la guarda e la mette da parte.
Occhio a non essere frettolosi, i dobloni si vincono rispondendo per primi, ma non sbagliando, altrimenti sarete costretti a consegnare la vittoria dell’enigma ai vostri
avversari.
Come detto in precedenza, potete farvi scappare qualche parolina poiché le risposte agli enigmi sono simili ma non uguali!
Alla fine del gioco, la squadra che avrà accumulato più dobloni vince la sfida!

CONCLUSIONI
La parola chiave di questa recensione è: Innovazione.
La novità di potersi dividere in squadre rende il gioco molto interessante, bisogna fare i complimenti agli autori perchè di deduttivi tascabili ultimamente se ne vedono molti e non è facile trovare nuovi spunti e meccaniche innovative.
Ogni secondo è prezioso non siate frettolosi!
Un grande vantaggio è che una volta giocato è possibile ri-ordinare il mazzo (abbastanza velocemente), grazie ai numeretti sulle carte.
Gli enigmi: molto entusiasmanti, chiari, e non serve un Albert Einstein per risolverli
(chi odia la matematica ringrazierà i creatori). Si tratta quindi di un deduttivo competitivo a squadre dove una sorta di minigiochi concatenati tra loro, daranno luogo ad una sfida avvincente dettata dall’astuzia e dalla velocità.
Forse perchè sono un amante delle storie piratesche, ma l’ambientazione mi ha stupito particolarmente, più degli altri capitoli. Mi sono calato nei panni e mi sono sentito fortemente immerso nel contesto.
Concludo dicendo che per l’esperienza che vi darà e per il prezzo contenuto, vi consigliamo vivamente questo Ciurma vs Ciurma… passerete una serata alternativa con divertimento assicurato.
Eh lo so, niente spoiler…
Attento però mentre stai leggendo questa recensione qualcuno potrebbe essere già
arrivato al tesoro!

Per acquistare i vostri giochi da tavolo vi consigliamo il nostro store di fiducia GET YOUR FUN

1 Mi Piace