Recensione – Monkeys on your back

Il titolo di cui oggi vi parlerò è un gioco di carte da 2 a 5 giocatori (fino a 9 con 2 mazzi) veloce e divertente!

Sto parlando di Monkeys on your back.

Questa versione di Monkeys on your back (NSFW Edition) è per un pubblico adulto, date le illustrazioni poco user-friendly. Infatti sulla confezione è indicata un’età minima di 18 anni.

Esiste una versione classica (Kid friendly) dalla confezione gialla per tutte le età.

Sviluppato e creato da Giovanni Maria Ciclosi e prodotto in italia da Tambù srl.

CONTENUTO

61 carte suddivise in:
56 carte di gioco;
5 carte conta-vite.
Un piccolo, ma dettagliato, regolamento.

SCOPO DEL GIOCO

I giocatori devono sconfiggere le Addicted Monkeys, che cercheranno di farli cadere in tentazione, portandoli su una strada sbagliata.

PREPARAZIONE

Per iniziare a giocare bisognerà rimuovere dal mazzo tutte le carte “Addicted monkey” (sfondo marrone) dal mazzo, mescolare le carte rimanenti e distribuirne 5 ad ogni giocatore.

Dopodiché si dovranno inserire nel mazzo tante “Addicted monkey” quanti sono i giocatori.

Le carte Addicted monkey fungono da “bomba”: quando un giocatore le pescherà cadrà in una dipendenza e se non riuscirà ad uscirne in tre turni perderà.

Una volta aggiunte le carte Addicted monkey il mazzo andrà nuovamente mescolato e posizionato al centro del tavolo. (sarà il mazzo di pesca)

Infine ogni giocatore riceverà una plancia vita.

SVOLGIMENTO

Una volta terminata la preparazione si inizia a giocare. Il primo giocatore pesca una carta e gioca dalla sua mano un numero di carte che desidera.

Le carte sono divise in:

  • Carte azione
  • Carte figura

Le carte azione sono ulteriormente suddivise in:

  • Carta Strike = Infligge un danno ad un giocatore con almeno una dipendenza
  • Carta Freeze = Congela le vite per un turno
  • Carta Reset = Porta la vita al massimo, ripristinando le vite
  • Carta Pass The monkey = Passa ad un altro giocare una dipendenza
  • Carta Teleport = Posiziona una dipendenza in una posizione del mazzo di pesca a scelta del giocatore
  • Carta Jolly = Posiziona tutte le dipendenze in cima al mazzo di pesca
  • Carta The Horde = Permette alla persona che la gioca di pescare casualmente una carta dalla mano dei due giocatori più vicini
  • Carta Banana = Annulla un’azione lanciata ai tuoi danni o la devia ad un altro giocatore (tranne l’effetto della carta “The Horde”)

Le carte figura permettono di creare delle combinazioni, come pescare una carta dal mazzo degli scarti o riposizionare le dipendenze dal mazzo.

Quando il giocatore vuole terminare la sua azione, lo dichiara e il turno passa al giocatore successivo che a sua volta dovrà pescare e giocare le sue carte.

Se un giocatore pesca una dipendenza, la deve mostrare e posizionare subito vicino alla sua plancia “vita”.

Se non riesce a toglierla in 3 turni, le sue vite scenderanno fino a morire. Dopo la sua morte può giocare d’astuzia riposizionando dove vuole nel mazzo, ma sempre coperta la dipendenza che lo ha ucciso.

CONCLUSIONI

Monkeys è un gioco rapido, ad alta interazione tra i giocatori. Le dinamiche che si creano al tavolo sono molto divertenti.

Piccoli difettucci: Il gioco all’inizio è in una posizione di stallo, almeno fin quando un giocatore non pesca la prima dipendenza, questo alla lunga può risultare noioso,
però vi posso assicurare che ogni volta che finirete di giocare una partita non vedrete l’ora di giocarne un altra.

Le carte alla lunga tendono a rovinarsi, la qualità non è il massimo.

Un altro piccolo problemino è il costo, che si aggira sulla ventina di euro, secondo me decisamente troppo per un mazzo di carte.

Devo dire però che le illustrazioni sono davvero molto curate e simpatiche!

Potete acquistarlo su tambù al seguente link: SITO TAMBU’

Vi lascio anche un video che vi mostra come si gioca.

0 Mi Piace