Recensione – Natsumemo

Avete voglia di estate, mare, piscina, fare shopping, visitare i propri nonni e di… compiti? Si avete sentito bene, Natsumemo richiede anche lo svolgimento di veri e propri compiti delle vacanze, non vedevate l’ora vero? Possiamo, però, raccomandarvi che con questo titolo ci si diverte da matti e sicuramente non dovrete fare i compiti, almeno durante la partita! 😛

SPECIFICHE:

⏳ | Circa 30-45 minuti
👥 | 3 a 6 giocatori
👪 | 8+⠀
🖋 | Kaya Miyano
🎨 | Shingetsuryu
📆 | 2020 In Italia grazie a Fever Games
💰 | Prezzo: 20€ circa
⚖️ | Votazione Personale: 8/10

COMPONENTISTICA:

  • 100 fogli Agenda
  • 100 fogli Diario Segreto (è possibile scaricare i fogli in formato pdf sul sito della Fever Games)
  • 6 matite
  • 6 dadi a 6 facce
  • 1 Regolamento
  • 39 carte
  • 1 carta “Primo Giocatore”
  • 1 carta “Gruppo di studio”
  • 1 carta “Compiti a casa”
  • 36 carte Evento

REGOLAMENTO IN BREVE:

Il gioco è un flip and write ovvero si gira una carta e si scrive con una matita su di un foglietto. Natsumemo si divide in 4 turni che nel gioco sono settimane dove, in ognuna delle quali, dovremo organizzare i nostri impegni riuscendo, allo stesso tempo, a svolgere i compiti datici per le vacanze estive. Avremo a disposizione un’agenda che sarà pubblica, mentre terremo traccia dello sviluppo dei nostri compiti e dei nostri ❤️”like”❤️ sul diario segreto, che appunto rimarrà coperto agli altri fino alla fine della partita. 

Il calcolo dei punti è davvero interessante, infatti otterremo punti per le svariate attività che impiegheremo durante le settimane, esse hanno una durata variabile da 1 giorno fino ad un massimo di 3 giorni che, ovviamente, forniranno più punti, ma allo stesso modo non ci faranno svolgere i nostri compiti; perché ogni pagina di compiti non svolta fornirà un malus di 10 punti al termine della partita, questo a volte ribalta l’esito finale. Ulteriormente otterremo punti ottenendo “titoli” come, ad esempio, “nipote adorato” svolgendo l’attività “Casa dei nonni”, questi forniranno infatti punti positivi. Alcune attività raffigurano uno o più cuori sulla carta, ciò vuol dire che potremo attribuirne uno a chi svolge con noi l’attività, se le persone sono più di una, dovremo scegliere a chi attribuirlo; questo cuore va assegnato sul nostro diario segreto. Al termine della partita si andrà a vedere chi ha assegnato il maggior numero di cuori per ogni giocatore ed ogni singola maggioranza fornirà 10 punti extra.

Il gioco si svolge partendo dalle carte 1° settimana (che sono 9 ma se ne pescano 6), ogni giocatore a turno avrà la possibilità di pescarne una, leggerla ad alta voce e proporre quindi in quale/i giorno/i svolgerla, i giocatori potranno poi parlare tra di loro per decidere e una volta fatto, tutti contemporaneamente segneranno col pollice in su o in giù a seconda della loro decisione, il giocatore che ha pescato potrà anche non partecipare all’evento. Quando sono stati proposti 6 eventi in una settimana, si contano i punti parziali dopodiché si avanza alla settimana successiva. Al termine della quarta settimana si procede con il conteggio finale.

CONCLUSIONI:

Natsumemo è stata una piacevole scoperta, riesce ad essere un gioco “party” ma al tempo stesso uno strategico che strizza l’occhio anche al gamer che va a caccia di punti. Sicuramente è un titolo che va intavolato con il gruppo giusto nella serata giusta. É importante che si crei al tavolo un clima di armonia e coesione, i giocatori devono cercare di dare anche un tocco di interpretazione ed entusiasmo ad i vari eventi se ci si vuole veramente divertire. Durante l’estate lo abbiamo giocato parecchio e 9 volte su 10 ci siamo fatti delle grandi risate!
Per quanto riguarda la scalabilità possiamo dirvi che difficilmente lo rigiocherei in 3 , in 4 può andare meglio, in 5 è ok ed in 6 da il meglio di se, specialmente se al tavolo ci sono 3 maschi e 3 femmine.
I materiali sono buoni e le illustrazioni tipicamente giapponesi sono molto simpatiche. Il regolamento forse si poteva studiare meglio, specialmente negli esempi ed inoltre vi segnalo che nella carta dei compiti c’è un errore di stampa, per non sbagliare usate come riferimento sempre i valori che trovate scritti sul diario segreto.

Devo dire che questo gioco ci ha impressionato fin dall’inizio, l’idea di dover organizzarsi le proprie vacanze estive, colmata poi dal dovere dei propri compiti, dai titoli da accumulare assieme ai cuori da assegnare è semplicemente geniale.  Dato che lo abbiamo giocato tantissimo ci permettiamo di darvi qualche consiglio strategico, gli eventi non sono sempre gli stessi ed alcune carte potrebbero non uscire mai, per questo motivo non possiamo puntare su una strategia vincente; l’unico consiglio che possiamo darvi è quello di racimolare svariati titoli e punti già dalla 1° e 2° settimana, per poi concentrarsi maggiormente sui compiti dalla 3°, mentre nella 4° avremo più possibilità di studio dato il cambio della carta “Compiti” e “Gruppo di studio” che verranno girate sul retro fornendo più pagine di compito svolte; altre volte è utile proporre giornate in cui gli altri hanno già impegni per poter andare da soli e ricevere titoli singolarmente. In Natsumemo bisogna fare i conti con la componente aleatoria, in particolar modo nel lancio del dado per effettuare le pagine di compiti… però se sei un “fannullone” che si lascia tutti i compiti all’ultima settimana, poi non ti devi lamentare! 🙂

Per concludere ci sentiamo di consigliare questo titolo a chi sta cercando un bel gioco “leggero” per una serata tranquilla senza troppi ragionamenti, paralisi d’analisi o downtime vari. Complimenti alla Fever Games che, in un periodo dove i roll&write pullulano, ha portato in Italia un titolo divertente, molto ambientato e che fa della sua particolarità il vero punto di forza.

Natsumemo ha un prezzo di listino di 21,90€ direttamente acquistabile su sito Fever Games oppure dal vostro negozio di fiducia! Mi raccomando perché l’estate sta finendo e no non è una canzone, ma la realtà! Quindi accorrete per procurarvene una copia, però, mi raccomando fate i compiti!

2 Mi Piace