Recensione – Barrage

Barrage è un gioco di piazzamento lavoratori basato sulla meccanica del flusso dell’acqua.
I giocatori si sfidano nel controllo energetico di un territorio costruendo maestose dighe, implementandole per accrescere la capacità di raccolta dell’acqua e la conseguente produzione energetica che dovrà poi essere trasportata e utilizzata grazie a turbine e a condotti.
In una distopica belle époque, la rivoluzione industriale ha spinto il consumo di risorse fossili fino al loro completo esaurimento. Lo sviluppo tecnologico sembra oramai segnato, ma una nuova risorsa, pulita e inesauribile, accorre in aiuto dell’umanità: l’energia idroelettrica.Ogni giocatore rappresenta una delle compagnie internazionali che hanno messo a disposizione le loro risorse, la loro tecnica e i loro uomini migliori per portare dalle remote regioni alpine milioni di Kilowatt di energia idroelettica.

Barrage include due nuove ed innovative meccaniche di gioco. La ruota di costruzione, su cui i giocatori dovranno lavorare per costruire, e i dislivelli d’acqua, che dovranno essere intercettati con le dighe.

3 Mi Piace