Recensione – Deep Vents

“Il mare è l’immensa riserva della natura: da lui, per così dire, ebbe origine il globo; e chissà, forse anche con lui avrà fine.” 
JULES VERNE

Sul fondo dell’oceano, le sorgenti idrotermali immettono incessantemente acqua surriscaldata che fornisce calore prezioso e minerali all’ambiente gelido di queste profondità Archeobatteri microscopici e altri organismi estremofili utilizzano il calore e i minerali per dar vita a una catena alimentare unica, che comprende creature abissali bizzarre. 

In Deep Vents dovremo gestire un ecosistema ricco di vita nelle profondità degli abissi. Edito dalla DvGiochi, dalla mente di Alex Davise e Ryan Laukat, si presenta come un titolo strategico, semplice ed elegante, per 2-4 giocatori e con una durata mediamente contenuta.

Componenti 

  • 42 tessere esagonali
  • 100 segnalini Archeobatteri (80 da 1 e 20 da 5)
  • 15 conchiglie in resina
  • 4 cubetti Indicatore
  • 8 segnalini Carenza di archeobatteri
  • 1 regolamento

Regolamento in breve

Deep Vents è un gioco strategico lineare e semplice da spiegare ma con una complessità davvero da non sottovalutare.

Il setup è rapidissimo:

  • Ogni giocatore prende la sua Sorgente Idrotermale personale
  • Distribuite un numero prestabilito di segnalini Archea (archeobatteri) ad ogni giocatore
  • Formate il mercato comune, composto da 5 tessere in fila e la pila.

Ad ogni turno un giocatore dovrà prendere una tessera dal mercato, pagandone l’eventuale costo, in base alla sua posizione sulla fila ( la prima tessera sarà gratis, per prendere le successive dovrete mettere un cubetto Archea su ogni tessera precedente).

A questo punto il giocatore dovrà posizionare la tessera appena presa nel suo ecosistema, mettendola adiacente ad una già presente.

Nella seconda fase del turno, il giocatore dovrà decidere di Attivare o Espandere (scegliendo anche opzioni differenti per ogni singola unità), ogni tessera del suo ecosistema, in ordine, come se stesse leggendo un libro, da sinistra a destra e dall’alto verso il basso.

Ogni tessera di  Deep Vents è composta da varie parti:

  • in basso a sinistra si trova il nome dell’ecosistema o dell’organismo sottomarino
  • a sinistra è presente l’abilità di Attivazione 
  • a destra si trovano le Caratteristiche della tessera
  • in basso a destra invece, è riassunto la capacità di Espansione

Ma entriamo più nel dettaglio e nel vero e proprio fulcro del gioco.

Espansione

La maggior parte degli organismi di Deep Vents potranno accumulare progressivamente Archeobatteri su di essi presi dalla riserva comune ( massimo 10 per tessera). Di solito il numero di Archea che si colleziona è direttamente legata alle Caratteristiche delle tessere adiacenti, quindi dovrete gestire fin dall’inizio della partita il posizionamento di ogni tessera. I cubetti accumulati progressivamente potranno essere poi usati con l’abilità di Attivazione.

Attivazione

Lo scopo principale di questo gioco è riuscire ad accumulare nella propria riserva personale il maggior numero di Archea, poiché a fine partita ogni cubetto varrà un punto vittoria. Le capacità di Espansione come quelle di Attivazione sono tante e estremamente diverse, creando così numerose possibili strategie e strade per la vittoria. Le abilità sono descritte su ogni tessera ma nelle prime partite sarà fondamentale un continuo riferimento al regolamento per una descrizione più dettagliata di ogni organismo. Le possibili Abilità, in generale, permettono di guadagnare la preziosa Archea accumulata sulla tessera o, dopo aver pagato un numero di Archea prestabilito, ottenere delle Conchiglie o Attaccare gli avversari. 

Quella di attaccare gli avversari sarà una strategia divertente ed ad alta interazione in Deep Vents. Con questa azione puoi tenere sempre sulle spine gli altri giocatori, costringendoli a perdere della preziosa Archea dopo ogni attacco. Questo può essere ridotto con l’utilizzo di una Conchiglia, che per ogni unità spesa  ( una per attacco) permetterà di dimezzare il danno del colpo. Nell’eventualità in cui, dopo un Attacco, uno dei giocatori non avrà più Archea da poter perdere, prenderà un debito, sotto forma di segnalino Carenza, che gli permetterà di ottenere nuovamente 10 cubetti di Archeobatteri. Il debito potrà essere ripagato in qualsiasi momento, ma se il giocatore ne otterrà un secondo, perderà la partita immediatamente. 

Per tirare un po’ le somme del regolamento di Deep Vents:

  • Il gioco è estremamente lineare e semplice da capire, ma il numero sorprendente di abilità e tessere ( 20 diverse), renderà ogni partita unica ed estremamente strategica. Cercate di combinare i vari poteri insieme, utilizzando l’adiacenza di tessere coordinate per accumulare più velocemente possibile il maggior numero di Archea.
  • Il vostro scopo principale sarà quello, ovviamente, di accumulare più cubetti possibile nella vostra riserva personale. Questo è agevolato da alcune tessere in particolare, che saranno contese aspramente tra i giocatori. Questo non è però l’unico fulcro di Deep Vents, infatti, anche l’attacco sarà un ottima arma contro i vostri avversari. Sfruttate la potenza distruttiva del Calamaro gigante o colossale, o polverizzate i vostri avversari con il possente Capodoglio.

La partita termina quando una delle due condizioni è soddisfatta:

  • ogni giocatore ha giocato 8 turni, avendo così un ecosistema costituito da 9 tessere
  • tutti i giocatori tranne uno sono stati eliminati ( davvero rara come condizione)

Una volta conclusa la partita si conteranno i vari punti Vittoria:

  • 1 punto per ogni Archea nella propria riserva
  • 1 punto ogni 2 Conchiglie nella propria riserva, arrotondato per eccesso
  • 1 punto ogni 2 Archea nel proprio ecosistema, arrotondato per eccesso
  • -10 punti per ogni segnalino Carenza

Considerazioni

Componenti e prezzo

Deep Vents è una scatola piccola ma che racchiude un oceano di possibilità. Le tessere, anche se non tantissime, in totale 42 di 21 tipologie diverse, sono di ottima fattura e con stupende illustrazioni. I cubetti Archea sono molto belli e il colore è estremamente azzeccato. Ultimi, ma non meno importanti, i segnalini Conchiglia che sono davvero stupendi e creeranno un’atmosfera davvero unica al tavolo. Il prezzo, essendo una scatola piccola, è davvero contenuto, quindi perfettamente consono ai materiali e alla tipologia di gioco.

Scalabilità e target

Deep Vents è un gioco davvero per tutti, la semplicità delle regole e l’accessibilità lo rendono alla portata di ogni tipo di giocatore. La profondità strategica e la complessità, però, gli fanno alzare leggermente l’asticella. La scalabilità è perfetta per ogni numero di giocatori, ma bisogna tenere conto dell’interazione data dagli attacchi. In più giocatori la quantità degli attacchi sarà ovviamente maggiore, portandovi a cercare di “proteggervi” in qualche modo. Al contrario, in due giocatori sarà un fattore quasi ininfluente. Inoltre, ovviamente, in più giocatori si avrà meno controllo sul mercato, nota, per certi versi, non per forza negativa. In conclusione Deep Vents non ha grossi punti deboli per quanto riguarda la scalabilità, bisogna semplicemente tener conto della possibilità di un controllo maggiore o minore sulla partita in sé.

Longevità e rigiocabilità

La longevità di questo titolo, ovviamente, essendo una piccola scatola, può sembrare non elevata, ma la gran quantità di tessere differenti permette di creare partite sempre diverse e avvincenti. La possibilità di configurazioni particolari e combinazioni rende questo titolo sempre fresco, costringendo i giocatori a trovare strade e strategie sempre nuove.

Conclusioni

Deep Vents fa il suo dovere, aggiudicandosi un meritato posto nella libreria di molti giocatori. Un titolo semplice e lineare ma ricco di strategie e strade da poter intraprendere. Con una discreta interazione tra i giocatori e con dei materiali davvero di ottima qualità, Deep Vents è una piccola perla da non farsi scappare.

Per acquistare i vostri giochi da tavolo vi consigliamo il nostro store di fiducia GET YOUR FUN

1 Mi Piace